Agata

LA STORIA


L’agata rivestiva presso i popoli antichi il significato di pietra protettiva e di portafortuna: se ne ricavavano amuleti. Secondo gli antichi, l’uomo che si adorna con un’agata conquista il cuore della donna amata ed è protetto dal favore divino. Plinio parla a lungo di questa pietra e ne descrive le diverse tonalità di colore (dal verde, al giallo all’azzurro) e le diverse facoltà miracolose, tra le altre la considera efficace contro il morso di ragni e scorpioni. Ancora oggi viene utilizzata perché svolge un’azione sull’aurea umana di protezione , oltre ad un effetto armonizzante e stabilizzante sulla salute, dona ricchezza, aiuta a trovare tesori nascosti, tiene lontani fulmini e tempeste.

Promuove il bisogno di introspezione, determina una pacata visione del mondo ed aiuta a trovare dentro di se la risposta alle proprie domande. Facilita l’analisi critica delle proprie esperienze, promuovendo la crescita spirituale oltre ad aumentare la stabilità e il realismo. Inoltre fa sentire il soggetto sicuro e protetto, lo rende meno teso, e lo mette in grado di sopportare meglio le influenze esterne. Favorisce la concentrazione sull’essenziale evitando dispersioni di energia. Se avete bisogno di forza, protezione o sostegno morale, le agate sono in grado di fornirvi tutto ciò. [