21 maggio 2008

Fiera a Vicenza si è conclusa la rassegna orafa internazionale di maggio

– Fonte Fiera di Vicenza –
Si è chiuso oggi (21 maggio, ndr) a Vicenza Charm, appuntamento espositivo di maggio dedicato al mondo dei preziosi e della gioielleria nazionale ed internazionale, il secondo del calendario fieristico di Fiera Vicenza.
Charm ha proposto le più belle collezioni di 1.449 produttori orafi provenienti dall’Italia e da 28 paesi esteri.

Alla manifestazione hanno partecipato 16.486 visitatori con un incremento del 38% rispetto all’edizione dello scorso anno.
Provenienti da 105 paesi stranieri, con ai primi posti come affluenza gli operatori di Hong Kong (+62%), Israele (+50%), Emirati Arabi (+38%), Stati Uniti (+36%), Germania (+33%), Francia (+27%), e Gran Bretagna (+24%).
Rispetto al totale, gli operatori italiani registrati sono stati 9284 (+43,92%) rispetto all’edizione del 2007) e 7202 gli stranieri (+ 31,78%).

Dino Menarin ha così commentato: “i numeri di affluenza a Charm confermano la risposta positiva degli operatori rispetto alle novità proposte. Nonostante il vento di crisi nell’intero settore, la scelta di legare il gioiello al mondo della moda è stata vincente e ha dato nuova vitalità a questo appuntamento di maggio”.

Il riferimento è alla Glamroom, l’area espositiva dove è stato sperimentato questo innesto con il fashion system. Una prewiew, per mettere a punto e calibrare al meglio un progetto di contaminazione totale in cui il gioiello torna ad essere al centro dell’interesse dei consumatori più evoluti.

Continua Menarin: “Da Charm di Fiera Vicenza e dalla sua Glamroom dove il gioiello diventa un fatto di moda, arriva un messaggio molto chiaro: il valore è il nuovo parametro di riferimento per le imprese che vogliono essere competitive e al tempo stesso garantire un adeguato ritorno al capitale”.

Anche il neo direttore generale Domenico Girardi ha ribadito come l’impegno della Fiera nel portare a Vicenza un numero crescente di qualificati buyer nazionali ed internazionali attraverso format espositivi nuovi e coinvolgenti sia la strada giusta per un ulteriore rafforzamento del brand Fiera Vicenza: “Credo che per continuare a mantenere la nostra posizione – Fiera Vicenza è infatti la quarta a livello mondiale dopo Las Vegas, Hong Kong, Basilea – e guardare al raggiungimento di nuovi obiettivi di miglioramento non dobbiamo essere solo venditori di spazi ma soprattutto di servizi e di idee espositive forti. Il nostro impegno è di valorizzare il marchio di Fiera Vicenza con manifestazioni dove la crescente qualificazione del pubblico di operatori diventa un plus”.

Tra i buyers accreditati in Fiera ci sono stati grandi novità, dai mall del calibro di Mc Arthur Glen, ai migliori concept store come Luisa Via Roma, nonchè department stores e selected shops internazionali. Nella Glamroom sono stati protagonisti griffe e designer del mondo del fashion e del gioiello d’autore, tra cui per citarne alcuni, Massimo Crivelli, Sharra Pagano, Bochic e Ugo Cacciatori.

News
About laura mangiavacchi

kkkkkk